Stiamo bruciando il nostro futuro.

Sezione dedicata alle tematiche ecologiche
Rispondi
Avatar utente

Topic author
Stefano Ghizzardi
Site Admin
Site Admin
Livello 19
Livello 19
Messaggi: 7666
Iscritto il: 21 febbraio 2017, 15:47
Tipo di acquario: Dolce
Litri: 100
Biotopo: Quasi amazzonico
Numero di vasche: 1
Illuminazione: t5 2x24w amazon day+special plant Denner
Filtro: Askoll pratiko ng 300
Fondo, rocce e legni: Lapillo vulcanico, Deponit mix dennerle, Ghiaino di quarzo ceramizzato marrone scuro.
Rocce laviche e la radice di un castagno secolare
Valori: PH 6,6
KH 3
GH >4
NO3 10
NO2 0
nh4 0
nh3 0
Po4 1
Fe 0,1
Fauna: 2 Cardinali
3 Stiphodon semoni
7 Hypessobrichon amandae
4 Corydoras panda
3 Neritina pulligera
Flora: Anubias sp. nangi
Anubias bonsai
Microsorum pteropus petit
Taxyphyllum sp. flame
Christmas moss
Ammania sp. bonsai
Interessi e hobby: Lettura, informatica... acquariologia
Occupazione: Insegnante

Stiamo bruciando il nostro futuro.

Messaggio da Stefano Ghizzardi » 31 agosto 2019, 22:39

incendi artici.png


Ciao!
Avete visto questa mappa?

incendi.PNG

E' stata pubblicata dal Fire Information for Resource Management System (FIRMS) della NASA e offre in rosso una mappa degli incendi registrati dai satelliti.

La trovo semplicemente pazzesca. Soprattutto considerando che rileva solo i grossi incendi, non i mille piccoli incendi di sterpaglie e rifiuti di cui vediamo traccia ogni giorno.

Nei giorni scorsi si è parlato tanto degli incendi in Amazzonia (più per questioni politiche che altro, penso), poco o nulla si è detto (salvo sui social) dei mostruosi incendi in Siberia. Foreste siberiane che sono il vero polmone verde del pianeta, ancor più dell'Amazzonia, se vogliamo, che sono tra l'altro messe a dura prova dal riscaldamento globale che scioglie il permafrost e fa quindi crollare gli alberi che vi si sono radicati.
Niente si dice degli altri incendi, come per esempio quelli nell'africa subsaariana, ben visibili nella mappa…

Stiamo perdendo migliaia di chilometri quadrati di foreste e non serve certo che stia a spiegarvi che da quelle foreste deriva buona parte dell'ossigeno che respiriamo. Quegli alberi poi immagazzinano co2 e bruciando la rilasciano nell'aria.
Numeri spaventosi: 42 milioni di tonnellate di diossido di carbonio rilasciate nell'atmosfera dagli incendi colo nei primi 18 giorni di Agosto.
Ma dobbiamo tener presente che il danno è ancora più grave se consideriamo che non solo è stata rilasciata co2 nell'atmosfera (come se non bastasse quella che produciamo con l'inquinamento), ma sono andati persi tutti quegli alberi…

Incendi provocati quasi sempre dalla mano dell'uomo, o per vandalismo o per bieco interesse, ma amplificati (si stima fino a 500 volte di più) dal riscaldamento globale.

Il clima sta cambiando, per colpa dell'uomo, e sempre l'uomo con le sue deleterie abitudini sta dando il colpo di grazia al pianeta.
Il nostro solo pianeta. L'unico.
Non ne abbiamo un altro.

Verrebbe da piangere se non sapessi che è inutile…
Dobbiamo invece rimboccarci le maniche, trovare il modo di aiutare il nostro pianeta.

La domanda è come?

Dobbiamo cambiare le nostre abitudini, imparare a pensare non in termini di soldi o di tempo! Dobbiamo imparare a pensare in maniera ecologica. Ad agire in maniera ecologica.
E' ormai una questione morale.
E' un preciso dovere di ogni uomo.
Nessuno può tirarsi indietro, non ci sono scuse.

https://www.avvenire.it/mondo/pagine/no ... -il-futuro
https://www.greenme.it/informarsi/ambie ... di-africa/
http://www.blueplanetheart.it/2019/08/n ... e-pianeta/
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
"In acquariofilia sono necessari tanto buonsenso, molta pazienza e un po' di c... fortuna" (antico detto tibetano)

Il forum vive anche grazie ai banner pubblicitari. Se vedete qualcosa che vi interessa e ci cliccate sopra fate cosa gradita. Grazie!

Ghio


Rispondi

Torna a “Ecologia”